Negatività da evitare

Per negatività intendo l’energia negativa che si trova anche in situazioni del tutto normali.

Poi ha diritto di esistere, la negatività, proprio per far da contraltare a tutto ciò che è positivo.

Pensando alle giornate che trascorriamo, qualunque esse siano, se puntiamo la nostra attenzione unicamente sui fatti negativi diventa difficile superare le 24 ore senza un crollo del sistema nervoso.

Lo pensavo ieri sera mentre ascoltavo l’ennesimo appunto su un comportamento sbagliato di qualcuno. Basta. Davvero, intendo seriamente, per la nostra salute, non va proprio bene concentrarsi sempre sulle negatività, su fatti di cronaca assurdi che non possono non infastidire. Rischiamo grosso, e sto parlando seriamente.

Già ci svegliamo e dovremmo evitare di guardare lo smartphone, per molti appoggiato sul comodino. Poi qualsiasi cosa leggiamo, tutto è portato alla tragedia, oltre naturalmente ad eventi che di per sé sono davvero tragici.

Così non esiste più una giornata calda, si legge l’allarme per una caldo torrido e per il freddo, diventa sempre gelo artico in arrivo.

E non fa bene, diventa difficoltoso farsi avvolgere da quella sensazione positiva che ci aiuterebbe invece ad affrontare al meglio le nostre giornate.

Non dico che sarebbe opportuno non guardarsi intorno ed ignorare il mondo, che sarebbe un po’ come assumere l’atteggiamento dello struzzo che infila la testa sotto la sabbia, ma spesso diventa necessario prendere ogni notizia facendo attenzione al suo reale significato.

IGNORIAMO L’ALLARMISMO GRATUITO!

Si tratta di segnali di pericolo, su qualsiasi fronte, come se fossimo sempre in guerra, o in procinto di affrontare qualche situazione terribile.

A volte sarà anche vero, per carità, ma appunto per quello, proprio perché già dobbiamo far fronte ad un mondo difficile, nella maggior parte dei casi un atteggiamento più propositivo sarebbe ciò di cui avremmo bisogno, anche per stemperare, per far sì che pure quelle catastrofi reali che corrispondono a veri disastri, possano essere lette con atteggiamento positivo.

Perché poi usciamo di casa già nervosi e alla prima scocciatura, come un parcheggio difficile da trovare o un automobilista distratto che taglia la strada, diventiamo irascibili e nervosi. Alle otto di mattina. NON VA BENE!!

E NON CI FA BENE! Proviamo a pensarla egoisticamente e quindi, dal momento in cui ci svegliamo la mattina cerchiamo di ignorare il più possibile tutto ciò che cerca di togliercelo, quel sorriso. Per affrontare il resto della giornata con soddisfazione e serenità, possiamo almeno provarci!

 

 

You may also like