La lista è una questione mentale

Fare la lista implica innanzitutto organizzazione generale, una di quelle caratteristiche con le quali ci nasci, oppure no. Col passare del tempo, certamente, chi è sempre stato abituato alla massima organizzazione necessita sempre più di liste per non dimenticarsi le cose.

Una volta erano rappresentate da biglietti infiniti e spunte, oggi invece abbiamo la tecnologia in aiuto, si usa la To Do list ma è la versione moderna della vecchia lista dove si annotavano cose, da fare e ricordare. Infatti il mercato delle app per le liste di cose da fare è in continua crescita.

Crescono infatti le applicazioni che troviamo su Google Play o su App Store; ci sono quelle che ormai hanno superato infiniti download e sono Any.Do, Wunderlist, Google Keep, Trello e Remember the Milk.

I servizi che offrono sono simili, validissimi aiuti in grado di farti tornate alla memoria qualsiasi cosa, un po’ come avere una segretaria che tenga sotto controllo i tuoi impegni o che annoti per te le cose che mancano dal tuo frigorifero, regali da fare, abbigliamento da comprare, insomma, un aiuto indispensabile, soprattutto per chi ha una memoria scadente.

Ora poi, queste app si possono pure condividere con i membri della propria famiglia, i colleghi, gli amici, insomma aiutano ad organizzarsi al meglio la vita e spesso a non fare figuracce per la dimenticanza di un compleanno, un regalo, un avvenimento.

Il concetto di lista, poi, non è per i soli maniaci dell’organizzazione, ha un valore notevole, implica dar significato al fare, quindi importanza ad una sorta di processo produttivo, capace di rendere la vita meno complicata.

Rappresenta quasi una disciplina, un modo di fare che ti porta ad annotare qualsiasi cosa, per non dimenticarla o per rendere la giornata più facile da gestire. E funziona. La lista più usata è quella per la spesa, ovviamente, poi impegni, cose da mettere in valigia, di questi giorni, ed infinite cose che ognuno di noi pensa di poter dimenticare.

Le app to do list vengono in nostro soccorso anche quando non sappiamo come prendere appunti o dove segnare la lista delle cose da fare, da dire.

Per quanto mi riguarda, grazie lista, senza di te la mia vita sarebbe peggiore!

You may also like