L’attualità è ciclica

Perché ciclica è la vita: tutto si ripete, all’infinito. Cicli storici, climatici, e di conseguenza nelle usanze, la moda…

A partire dalla natura tutto risponde ad un ciclo e noi ce ne dobbiamo fare una ragione. Quindi se la Natura è ciclica e la nostra vita è segnata da cicli, allora anche la nostra vita potrebbe far parte di diversi cicli, annullando in qualche maniera il concetto di morte.

La fisica insegna ma questo non è il giusto contesto, certo rimane che possiamo sempre pensare/sperare che al di là di ciò che vediamo e tocchiamo esista una dimensione diversa dove si potrebbe vivere un’altra vita, e poi un’altra e un’altra ancora…

Thomas Burnett, studioso inglese del XVII secolo, nel suo “Teoria Sacra” scrive: “… Il ritorno allo stesso stato, in un grande cerchio del tempo, sembra essere in accordo con i metodi della provvidenza, la quale ama recuperare, dopo certi periodi, ciò che andò perduto o si corruppe…”.

Che sia, quindi un fatto meraviglioso, che possiamo per ogni ciclo, inteso anche come periodo storico, rimediare in qualche maniera a ciò che abbiamo sbagliato in passato?

Oppure anche quella dell’errore si ripeterà fino all’eternità, non come insegnano i buddisti, per i quali l’anima rinasce, ciclicamente, fino al momento in cui raggiunge la necessaria purezza.

In ogni vita si ha la possibilità di evitare gli errori commessi in quella precedente e raggiungere così un più alto grado di purezza. Alla fine di questa catena di nascita e morte si può raggiungere il cosiddetto nirvana.

Bellissimo potersi in qualche modo correggere, sarebbe come avvicinarsi sempre più alla perfezione, che sappiamo non esiste.

Ecco perché continuiamo a compiere gli stessi errori e facciamo fatica a rimediare agli stessi, anche se ne abbiamo la volontà, quanto meno a parole; al contrario del sole, che sorge sempre a est e tramonta ad ovest, garantendoci la vista di incredibili tramonti… beato lui!!

You may also like