La convivialità

Cos’è in definitiva la convivialità?

A parte il fatto che il significato è cambiato nel corso degli anni, una volta partiva dalla famiglia e per molti implicava il pranzo della domenica con nonni, zii, cugini. Per i meno fortunati almeno con la propria famiglia, in senso stretto.

Oggi non è più così: le esigenze sono cambiate, gli usi anche e ci troviamo spesso e volentieri a mangiare da soli, anche in quei giorni in cui, una volta, era normale condividere il desco con qualcuno.

Questo perché il tempo oggi sembra così accelerato ed il gusto di condividere un posto a tavola diventa sempre più difficile da accontentare. Anche sulla qualità del cibo sarebbe da scrivere parecchio: oggi molti fra noi sono intolleranti, allergici e a dieta da dopo Natale, va da sé che non sia più così semplice stare in molti alla stessa tavola senza difficoltà.

Ricordo con piacere i pranzi della domenica dai nonni/zii, che abitavano insieme in una grande casa  e le prelibatezze culinarie delle donne che si avvicendavano nella grande cucina, tra salumi appena staccati dalle travi in cantina a tortellini o pasta fatta in casa, asciutta o in brodo, spesso di cappone; e poi gli arrosti, i dolci ed infine il caffè. Al termine noi ragazzini liberi di giocare, all’aria aperta, e trascorrere la giornata tra urla e corse.

Che tempi! Oggi non è così facile ritrovarsi in situazioni simili, a parte qualche cena organizzata, spesso consumata in locali pubblici, il tutto molto meno confidenziale.  Ed il fatto di consumare cibo che si sceglie da un menù toglie ancor più il gusto della condivisione.

Volete mettere quando la zia portava in tavola gli agnolotti ed ognuno diceva la propria, commentando il lavoro della cuoca… E la gioia di noi ragazzini quando compariva il dolce! Un po’ perché il nostro cibo preferito, un po’ perché rappresentava il lasciapassare per l’inizio dei grandi giochi!

Eh, che tempi!! Ora una situazione del genere si riesce a creare unicamente a Natale o per il festeggiamento di qualche evento particolare: matrimoni, anniversari, compleanni. Per il resto, esistono infinite applicazioni che offrono la possibilità di ordinare il cibo preferito e di averlo recapitato a casa, nel giro di un click. La comodità ha sostituito la convivialità, forse, ma la soddisfazione di dividersi anche un piatto di pasta in compagnia, rimane impagabile…

 

 

You may also like