Saper dire di no…

Sembra facile, sono due lettere da pronunciare ma in realtà dire di no a chi sta aspettando una risposta, di qualsiasi genere sia, non è così facile.

Perché il no ha conseguenze. Come il sì, direte voi, ma in pratica non ha la stessa valenza. Ci sono persone, soprattutto donne, che non sanno dire di no, ed in genere si inizia col non pronunciarlo in seguito ad un favore richiesto.

Poi non si riesce a dirlo per non deludere le aspettative di una persona cui si tiene davvero, i figli per primi, e poi ci si ritrova a non saper dire di no ad un lavoro sottopagato, per il quale non avresti tempo oppure del quale non ti interessa prendere l’incarico. Ma l’abitudine è quella di essere assertivi.

Non va bene. Ma è davvero difficile opporsi ad una richiesta, e si sente quel dovere di accontentare chiunque, magari solo per paura di essere giudicati negativamente, di deludere, di avere conseguenze negative per il proprio lavoro, etc…

In genere però è solo una questione di insicurezza. Un tempo si diceva, “per carattere”, ma in realtà non esiste carattere che debba stare alle richieste di chiunque.

E basta con questa abitudine, che poi porta delle conseguenze ovvie e negative: qualche esempio? Se accontenti sempre gli altri di certo non accontenterai te stesso/a; già, perché se una giornata è fatta di 24 ore e ne trascorri la maggior parte ad occuparti degli altri, direi che il tempo rimanente per te scarseggia!

Ho ragione?! Bene, se è così, inizia a pronunciare qualche no, che si trasformerà in molti più sì per te e, senza togliere il tempo necessario alle persone che ami, direi che è più che giusto dedicarsi anche a se stessi.

Sul lavoro è una caratteristica tremenda: i clienti ne approfitteranno sempre… E pure i collaboratori… NON VA BENE!!! Caratteristica che non fa distinzione di genere, più o meno…

Solitamente è più una peculiarità femminile, la classica sindrome della mamma per tutta la vita, anche quando i figli sono grandi e/o il marito/compagno autosufficiente, ma continuano con gli stessi ritmi frenetici. A volte non necessari.

Eh no, diamoci un taglio… E sarà tutto un altro vivere!!

You may also like