Massimo risultato, minimo sforzo

Diciamolo subito: non funziona. Mai.

Può essere che per un colpo di fortuna si riesca ad attuare qualcosa di stupefacente con pochissimo sforzo ma in genere per arrivare a qualcosa bisogna impegnarsi. E parecchio.

Chi nella vita adotta questa filosofia, cioè che non si da da fare realmente per nulla, è sicuramente molto fortunato di base e sono certa si accontenti. Che poi ci sono molte persone che fanno di questo pensiero il proprio modus vivendi, ma la mediocrità, alla fine non è cosa bella.

Sono quelli che pretendono di avere un lavoro che li faccia guadagnare molto, senza rischiare, senza grossi cambiamenti, senza colpi di scena. Senza.

E poi una vita di coppia felice, sempre senza sforzi, impegno, cadute e risalite. Perché alla fine se non funziona è colpa dell’altra persona. E così gli anni passano e nella vita, se non si è riusciti a realizzare una famiglia è colpa degli altri, del destino, degli eventi.

Ed io mi chiedo: ma non vi siete mai, veramente mai, fermati a chiedervi cosa farebbe avverare tutto ciò che vorreste avere? Perchè se l’aveste fatto e foste dotati di un’intelligenza normale, di certo sareste arrivati alla conclusione che con pochissimo impegno non si arriva da nessuna parte.

Gli obiettivi si raggiungono non solo desiderandoli, sognandoli e parlandone, qualche volta; si arriva a qualcosa solo sforzandosi e facendo di tutto perché questo si realizzi. E rischiando, sulla propria pelle. Sennò sono solamente idee campate in aria, e come tali devono rimanere.

A questo punto, inutile sprecare parole a riguardo: è molto più onesto guardarsi bene dentro, magari andare da uno bravo che lo faccia, ma bravo veramente, non uno cui dire solo ciò che volete ma una persona capace di farvi aprire quel vaso di Pandora che, una volta aperto, vi farà patire le pene dell’inferno ma sapientemente gestito, appunto da “uno bravo” sarà in grado di restituirvi una vita più proattiva e vera, decisamente più interessante e dignitosa. Olè!!

You may also like