La conoscenza è vita.

Di contro l’ignoranza è morte. Già, perchè meno sappiamo di qualsiasi cosa, più diventa difficile affrontare qualsiasi situazione.

E alla base di tutto c’è il sistema scolastico, responsabile della nostra conoscenza, dell’educazione anche, visto che a scuola abbiamo trascorso gran parte della nostra vita.

A vedere il grado di cultura generale sembra che il sistema scolastico abbia fatto passi indietro, non avanti, ma in realtà non è proprio tutta colpa della scuola o studio scolastico, dipende dal carattere di una persona.

E poi c’è gente che ha frequentato la stessa scuola ma con un risultato  completamente diverso. Il resto lo fa la famiglia, l’ambiente che si frequenta e certamente la lettura, alla  base di tutto.

Che poi, alla radice  c’è la curiosità, cioè questo istinto che nasce dal desiderio di sapere. Si potrebbe dire che le persone intelligenti sono curiose e che questo le porta ad interessarsi riguardo a molte cose, leggono molto e questa è la chiave di tutto.

E non ci sono scuse di denaro: chi vuole leggere ha intere biblioteche a disposizione, ovunque, oltre al fatto che il web mette a disposizione un mondo di sapere.

Perché un libro è una fonte di arricchimento non solo culturale, ma sociale e morale, contribuisce a renderci persone migliori e cambia il nostro modo di pensare, ci guida e non può essere messo da parte. I libri formano le persone e senza di essi non ci sarebbe stato il progresso, senza alcun dubbio.

E poi è relax, svago, divertimento e senza di loro non si può vivere. Certi libri ci sono rimasti nel cuore, altri ci hanno insegnato qualcosa di importante ma tutti sono stati in grado di trasmetterci sensazioni speciali, a volte ci hanno fatto fermare a rileggere, per poi sottolineare, perché in quelle parole c’era tutto ciò che ci riassumeva.

Che meraviglia, la magia che si ripete, un dono per noi, che ci dà la possibilità di trasmettere qualcosa di speciale agli altri.

Buona lettura, allora!!

 

You may also like