L’inizio. E i buoni propositi.

 

2018!!! Siamo all’inizio del nuovo anno e di propositi ne avremo certo tantissimi, tutti dichiarati e credibili!

Per ora!

Adoro il principio, l’inizio, le startup… Tutto ciò che ha dinnanzi un infinito spettro di scelta, di possibilità, è in grado di darmi una carica notevolissima.

Perché ogni situazione, nella vita e nel lavoro, che debba compiere i primi passi, è vero che ha bisogno di notevole energia per essere portata avanti degnamente, ma è proprio questo che piace!

L’inizio è bello, come la luce dell’alba, la migliore per antonomasia, e noi tutti guardiamo all’inizio di qualcosa con occhi colmi di stupore.

Abbiamo tutte le possibilità del mondo, possiamo tranquillamente fare un piano e dal quel momento è tutto nelle nostre mani, ed un poco in quelle del destino, che io penso possa essere comunque guidato da noi, tranne riguardo un paio di cosette.

Ecco perché per una persona entusiasta e propositiva è molto esaltante portare avanti una nuova situazione, di qualsiasi genere!

Quando si tratta di lavoro il fervore, il trasporto sono sempre accompagnati da uno sforzo notevole, da impegno in termini di tempo, di denaro, una sfida che portiamo avanti con grinta e determinazione, oltre che con accurato senno e preparazione. Ne sono certa.

A volte la scelta di collaboratori capaci e con i quali si vada d’accordo è indispensabile, così non è sempre facile trovare quelli migliori con i quali condividere gioie e dolori, sul lavoro. Diciamo che se la collaborazione funziona con soci e/o collaboratori si è già in una botte di ferro.

Poi, certo, prima di recuperare l’investimento bisogna pazientare, soprattutto se è stato ingente, ma, volete mettere la soddisfazione di creare una nuova azienda/realtà, un’opportunità di mettersi in gioco e di avere un ottimo ritorno? (Perché questo vogliamo ed è ciò che ci auguriamo, sempre).

Allora, come diceva Teddy Roosevelt: “Non sprecare il tuo tempo. Crea, agisci, prendi posto ovunque tu sia e diventa qualcuno”

You may also like