Viaggiare per lavoro.

Oggi lavoriamo in remoto, possiamo spostarci il meno possibile ma in realtà siamo sempre in movimento: perché i clienti prima o poi ti vogliono vedere. É necessario. Quindi è tutto un movimento tra mezzi pubblici, treni, auto etc… Funzionassero perfettamente non ci sarebbero problemi ma dal momento in cui si sale su un autobus per […]

Continua

Informazione e sue fonti.

Essere informati. Sempre e su ogni cosa, anche contro la nostra volontà. Sì, perché volente o nolente, anche mentre siamo sintonizzati su qualsivoglia frequenza radiofonica, ci investono con le notizie del momento. Di qualsiasi genere. Per questo siamo più informati? Ma va’, siamo solo più bombardati da ciò che vogliono farci sapere! Ci sentiamo tutti […]

Continua

Avere ragione. Sempre.

Chi la pensa così non fa di certo parte del mio mondo. Trovo che si sbagli in continuazione, nelle piccole cose. A volte nelle grandi, ma siamo umani, non macchine. E quelli che pensano di sbagliare poco sono i peggiori: non sono in grado di comprenderlo perché sbagliano pure in questo ragionamento!! Alla fine si […]

Continua

Il cambiamento.

Ci siamo abituati a maggiori cambiamenti, rispetto ad una volta. Le famiglie, ad esempio, nonostante non stessero più in piedi , nemmeno con la colla, andavano avanti, disgraziate, ma il cambiamento di stato civile non era accettato, in genere. Così il lavoro: succedeva spesso che si iniziasse a lavorare giovanissimi e per tutta la vita […]

Continua

Chiuso per ferie?!

Come è cambiato il mondo! Una volta, in agosto, le città erano deserte e se volevi il pane, imparavi a congelarlo! Grandi partenze, nei piazzali delle fabbriche, così il primo agosto scattava il momento di partire: le auto pronte, ruggenti, colme del necessario, con tanto di portapacchi e valigie accatastate. L’abitacolo dell’auto doveva essere il […]

Continua

Complimenti, sei stato selezionato.

Che fortuna! Ogni volta che leggi la posta elettronica ti senti davvero unico e baciato dalla dea fortuna. Riceverai, solo tu, opportunità da far invidia ad un ricchissimo bambino il giorno di Natale! Così apri e realizzi che ti stan vendendo qualcosa. Sì, non solo ti fanno perdere tempo, ti prendono pure per i fondelli, […]

Continua

Le mani dicono chi sei

Tempo d’estate. Ci scopriamo tutti un po’ di più, dove il clima ce lo permette, e pure le mani si mostrano. Non solo perchè non hanno i guanti  a coprirle, ma anche perchè, con le braccia libere dagli indumenti, le si notano di più. E dicono molto di noi, soprattutto del lavoro che facciamo. Certe […]

Continua

Emozioni a vendere

Tutti a caccia di nuove emozioni. Se non ti sei lanciato da un ponte, ed intendo senza avere idee di suicidio, puoi buttarti in un punto del mare dove ti troverai faccia a faccia con gli squali. Invece di fare bird watching, che è da sfigati perché non c’è pericolo, meglio cercare serpenti velenosi e […]

Continua

Lasciare il segno. Sempre.

Adoro la scrittura perchè rappresenta un modo per lasciare il segno: le tue parole restano. In generale, anche per chi non ha la passione/capacità di fermare le parole e dar loro una forma scritta, è importante lasciare una traccia della propria presenza. Un ricordo, possibilmente buono. Qualsiasi sia una tua caratteristica è bello che la […]

Continua

Collaborare/condividere

Nel lavoro e nella vita di tutti i giorni. Com’è difficile collaborare/condividere, avere ottime relazioni di lavoro, e pure private, con le persone intorno a noi. Il grande Monty, Marco Montemagno, dice:”Non c’è bisogno di andare d’accordo per lavorare insieme” ed argomenta col suo stile accattivante, elencando una serie di regole che potrebbero aiutarci ad […]

Continua