Le mani dicono chi sei

Tempo d’estate. Ci scopriamo tutti un po’ di più, dove il clima ce lo permette, e pure le mani si mostrano.

Non solo perchè non hanno i guanti  a coprirle, ma anche perchè, con le braccia libere dagli indumenti, le si notano di più.

E dicono molto di noi, soprattutto del lavoro che facciamo.

Certe affusolate e delicate, capaci di suonare uno strumento, altre ruvide, nodose, perché sempre all’aperto, alle prese con strumenti che necessitano di una forte presa ed altrettanta tenuta.

Poi quelle rovinate dalle sostanze con le quali si lavora, perché anche se sono d’obbligo i guanti per proteggerle.

Quante volte si mettono le mani a contatto con qualcosa che le irrita e screpola.

Quando sei sempre alle prese con il computer, quindi mouse e tastiera, possono soffrire di tendiniti e spesso può dolerti il polso.

Le mani dei ragazzini stanno cambiando, detto da grandi luminari: il loro pollice sta crescendo e fra non so quanto nasceranno bimbi con mani diverse. Chissà.

E quella dei bimbi, quando come prima cosa cercano il seno della madre, poi la sua mano ed infine un palloncino, un giocattolo, un amico/amica con cui giocare.

Prendere per mano una persona è un po’ come offrirgli un posto nella propria vita, assicurargli/le che ti occuperai non solo della mano che stringi ma anche di tutto il resto.

D’altra parte quando un tempo si chiedeva la mano, non si intendeva il desiderio di avere solo quella, ed è sulla mano che si infilano da sempre gli anelli, un modo di fermare un momento, un ricordo, un patto.

Sempre una volta gli accordi si sigillavano con una semplice stretta di mano. Era importante.

E quanto è determinante come stringi la mano, quando ti presenti! Terribili quelle strette molli, umidicce, sanno di poca determinazione/intraprendenza.

Resta certo che quando guardo un certo tipo di mani non posso fare a meno di pensare a cosa abbiano stretto/abbracciato e quanto sia il loro grado di presa.

Perché nella vita, quello che riesci ad acchiappare, sono le tue mani a prenderlo, prima di tutto!

You may also like