Risolvere i problemi

Siamo tutti esperti di “Problem solving”?

La vita è un susseguirsi di problemi da risolvere, anche piccoli, quotidiani, ed è un’arte non farsi sopraffare dall’ansia.

Esistono regole che ognuno di noi si è costruito nel tempo, capaci di tenere a bada momenti di grossa difficoltà.

Certo, se in un periodo della nostra vita se ne aggiungono in quantità mostruosa e non sono problemi da poco, risolverli non è così facile.

A chi non è capitato? Notti insonni, pensieri assurdi, perdita o aumento del peso corporeo, conseguente a mangiate assurde o chiusura totale dello stomaco!

Einstein, che non era uomo sciocco, diceva:

”Non puoi risolvere un problema con lo stesso tipo di pensiero che hai usato per crearlo”.

Ciò mi può portare ad avere la consapevolezza di non continuare sulla stessa strada, che giusta non era, evidentemente.

Cambiare il modo di ragionare può aiutarmi a risolverlo. Eccome!

Pensiamoci un attimo ed ogni volta che ci troviamo difficoltà, abbiamo preoccupazioni in eccesso, ci sentiamo persi, proviamo a mettere in pratica questo pensiero.

Non funzionerà con tutti, anche perchè ci sono problemi, la cui soluzione non dipende da noi. Di certo però saremo aiutati nell’atteggiamento verso qualsiasi rogna ci si presenti.

Si potrebbero scrivere milioni di parole a riguardo ed ognuno di noi sono certa avrebbe molto da dire ma la regola perfetta per una persona, può essere inadatta per un’altra.

Ne ho lette tantissime, quante sono le variabili, capaci di mandare al vento ogni tipo di progetto per risolvere un problema!

Ciò che più mi è rimasto impresso, e che mi viene in mente quando mi si presenta una difficoltà, è questo, un detto cinese, una frase che mi ricorda anche Epicuro, e dice:

“Se c’è un rimedio, perché te la prendi? E se non c’è un rimedio, perché te la prendi?”

Et voilà: risolto!

You may also like